Storytelling Primordiale: Adamo, Eva ed il Serpente

La narrazione esiste d quando esiste l’uomo, si legge spesso nei libri e nei manuali di storytelling. E allora sono andato un po’ indietro con gli anni per arrischiarmi un’analisi:

(dal libro della Genesi)

1 Il serpente era la più astuta di tutte le bestie selvatiche fatte dal Signore Dio. Egli disse alla donna: «È vero che Dio ha detto: Non dovete mangiare di nessun albero del giardino?».

Qui osserviamo che il serpente effettua un sondaggio per scoprire la narrazione dominante.

 2 Rispose la donna al serpente: «Dei frutti degli alberi del giardino noi possiamo mangiare, ma del frutto dell’albero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: Non ne dovete mangiare e non lo dovete toccare, altrimenti morirete».

 Il serpente scopre, dalla risposta di Eva che il contenuto della narrazione dominante fatta da Dio, ed alla quale lei ed Adamo al punto di parteciparvi e viverla (obbedendo).

 3 Ma il serpente disse alla donna: «Non morirete affatto! »

 Il serpente inizia una contro narrazione rispetto a quella di Dio; ne mina le fondamenta negandola.

 4 Anzi, Dio sa che quando voi ne mangiaste, si aprirebbero i vostri occhi e diventereste come Dio, conoscendo il bene e il male».

Il serpente mette in pratica un po’ di spin doctoring, scredita Dio per dare più forza alla propria storia, e comincia una narrazione rivolta al futuro, nella quale Eva può immaginarsi di diventare come Dio, grazie al frutto dell’albero. Inizia per Eva la Trance narrativa da ascolto, il fenomeno che accade ad un ascoltatore quando subisce il trasporto di una narrazione. Ricordiamone le fasi principali: contatto, familiarità, immedesimazione, trasformazione.

 5 Allora la donna vide che l’albero (contatto) era buono da mangiare, gradito agli occhi (familiarità) e desiderabile per acquistare saggezza (immedesimazione);

 Eva comincia quindi a partecipare alla storia.

 6 Prese del suo frutto e ne mangiò,

La storia che Eva ha vissuto le è risultata piacevole, e l’ha trasformata nel proprio punto di vista sull’albero, il suo frutto e la storia di Dio, al punto di ri-narrarla ad Adamo.

7 poi ne diede anche al marito, che era con lei, e anch’egli ne mangiò.

Un esempio primordiale di strategia di comunicazione storytelling. Il serpente-storyteller-spin doctor era davvero la più astuta di tutte le bestie selvatiche fatte dal Signore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Analisi Storytelling. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...